X-Pro – part 2

(English translation below)

Come preannunciato nel mio post precedente, quando sono andata al mare, il mese scorso, insieme alla Canon T70 ho portato con me anche la Holga. Purtroppo mi sono resa conto fin dai primi scatti che nel suo funzionamento c’era qualcosa che non andava. Il pulsante di scatto, infatti, sembrava fermarsi a metà corsa e il suo classico “click” suonava ben diverso dal solito. Ho temuto di non riuscire a fare neanche una foto. Fortunatamente, invece, sono riuscita a salvarne ben sei.  Devo ammettere, però, che queste fotografie scattate con la pellicola diapositiva FujiProvia 400X 120 e sviluppate in Cross Process non sono poi così speciali. Dico questo perché mi aspettavo foto dai colori molto più “acidi” e caratterizzate da una luce molto più intensa – un po’ come mi era successo qui. E invece alcune, e mi riferisco in particolare a quelle che ritraggono le barche a vela, anche se scattate in un giorno di sole, hanno una dominante che non mi piace e mi sembrano quasi sottoesposte.

***

As anticipated on my previous post, during my weekend at the seaside, last month, together with my Canon T70 I took with me my red Holga as well. Unfortunately, ever since the first shot I understood that there was something strange with its functioning because the shutter release button didn’t seem to work properly and made a different “click”. I thought that this would have compromised the whole shooting but I was happy when I found out that six pictures, at least, were safe. Despite this, though, I have to say that I don’t like them very much because the rendering of colours and light is very dull. You can imagine that, by Cross Processing FujiProvia 400X 120 slide film, I expected to get “acid” colours and intense light – just like I got here. Well, nothing could be further from the truth. That flat dominant colour makes pictures look underexposed and dreary, especially the ones portraying sailing boats. 

***

Una debolissima doppia esposizione

An extremely  weak doble exposure 

***

E un paio si scatti a cui tenevo molto per l’originalità della composizione ma che sono stati compromessi dalla mia inesperienza – pensavo di riuscire a fotografare all’interno del carrugio con 400 iso, ma evidentemente mi sbagliavo…

A couple of pics very interesting for their composition, but wasted by my inexperience the light within the carrugio was low and I thought I could make it with a 400 iso slide film. I was clearly wrong…

***

Che dire. Sicuramente mi aspettavo foto più lomografiche e meno tradizionali. Non so cosa sia andato storto. Se il problema con il pulsante di scatto, e quindi con l’otturatore, abbia compromesso le foto, o se ciò sia invece dovuto allo sviluppo che magari non è riuscito a dovere. Non so, ma questa volta è andata così!

What should I say? I expected to get lomographic pictures, but I ended up with ordinary and dull  pictures. I really don’t know what went wrong. If the problem was caused by the shutter release button or by the developing process itself. I just don’t know, but that’s the way it goes!

***

Foto scattate con Holga 120 CFN e FujiProvia 400X 120.

Pictures taken with Holga 120 CFN and FujiProvia 400X 120.

8 thoughts on “X-Pro – part 2

  1. Non so cosa dirti dal punto di vista tecnico. La seconda ha un che di particolare per la composizione e per la sorta di “aura blu arancio” che la circonda. Capisco la frustrazione per non aver raggiunto quello che volevi.

    • La seconda e la terza non mi dispiacciono per la composizione. Ma sono spente, troppo spente. Se penso che le ho scattate in una bella mattina di sole, mi girano…

  2. Ho riguardato con più calma e ingrandendole e ti dirò che la e debolissima doppia esposizione è molto interessante, con la tonalità sfumata verde nella parte bassa che si incontra con quella azzurra in alto generando una lieve soffio rosato. Già, fa pensare ad un acquarello, brava.
    robert

  3. Peccato per la sottoesposizione dell’ultima, il soggetto era molto interessante. Anche a me la seconda piace molto, ma si tratta di un giudizio poco tecnico e molto “a pelle”. Ciao

    • ciao Giorgia, grazie del commento! trovo che il giudizio “a pelle”, invece, sia molto importante perché vuol dire che la fotografia ti ha suscitato qualcosa.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...